• 11 Aprile 2021 01:09

ALESSANDRIA – San Michele: agente aggredito in carcere. La solidarietà della politica

DiRedazione OSAPPoggi

Mar 19, 2021

«Esprimo la massima solidarietà e vicinanza alla Polizia penitenziaria»: Maurizio Sciaudone, capogruppo di Forza Italia a Palazzo Rosso, commenta così l’ennesima aggressione occorsa a un agente penitenziario nel carcere di San Michele, ad opera di un detenuto già protagonista delle rivolte dello scorso anno in un altro istituto.

Un’aggressione sembra scaturita da futili motivi, che è costata all’agente una prognosi di 15 giorni. “La carenza di organico e i problemi organizzativi non consentono alla polizia penitenziaria di operare in condizioni di sicurezza – conclude Sciaudone – evidenzierò fortemente le problematiche degli agenti penitenziari a partire dal Comune e nelle altre Istituzioni affinchè ci si occupi di questa categoria, impegnata in un lavoro delicato e complesso, che non può più essere lasciata in condizione di subire continue aggressioni”.

Concorda il capogruppo di Fratelli d’Italia, Piero Castellano: “Massima solidarietà verso la polizia penitenziaria di Alessandria dopo l’ennesimo atto di aggressione ai danni di un agente della polizia penitenziaria aggredito per futili motivi esprime la massima solidarietà e vicinanza e verso gli agenti che spesso si trovano a lavorare in condizioni degradanti ed ai limiti della sicurezza. Si chiedono maggiori garanzie per tutelare l’incolumità degli agenti. Come presidente della Commissione Politiche sociali e sanitarie, a breve, convocherò una nuova Commissione per discutere delle condizioni lavorative della polizia penitenziaria e dello stato delle carceri alessandrine”.

 

 

Fonte: ilpiccolo.net

Lascia un commento