• 11 Aprile 2021 23:26

UN PO’ DI STORIA

  • Home
  • 5 MARZO 1947 – ESEGUITA L’ULTIMA CONDANNA A MORTE IN ITALIA

5 MARZO 1947 – ESEGUITA L’ULTIMA CONDANNA A MORTE IN ITALIA

La sera del 21 novembre 1945 Giovanni D’Ignoti, di 25 anni; Giovanni Puleo, di 33, e Francesco La Barbera, di 27 anni, capeggiati da tale Pietro Sala detto Francesco Saporito,…

Giorno della Memoria 2021: cosa si ricorda il 27 gennaio, il significato e gli eventi in Italia (quest’anno online)

Oggi mercoledì 27 gennaio 2021 è la giornata in ricordo della Shoah e dei milioni di vittime di uno dei più grandi genocidi della storia. Ma perché il Giorno della…

Le “impronte” della Repubblica italiana: l’evasione rocambolesca di Saragat e di Pertini

Settantasette anni fa, il 24 gennaio 1944, fu messa in atto una rocambolesca evasione che cambiò la storia d’Italia e segnò il destino della Repubblica Italiana ancora non nata. I protagonisti di…

19 GENNAIO 1979 – ATTENTATO GIUSEPPE LORUSSO AGENTE DI CUSTODIA DEL CARCERE DI TORINO – PER NON DIMENTICARE

Giuseppe Lorusso, Agente dii Custodia Palazzo San Gervasio (PZ) 3 gennaio 1949 – 19 gennaio 1979 In servizio presso la Casa circondariale “Le Nuove” di Torino, era addetto al controllo…

NO del tribunale di sorveglianza alla scarcerazione di un killer del giudice Rosario Livatino: “Condizioni di salute compatibili”

I giudici rigettano la richiesta di differimento della pena e di concessione dei domiciliari. “Può essere curato in carcere”. La Dda aveva replicato: “Non va concessa anche alla luce del…

Chi si ricorda dei prigionieri di Guantánamo?

Benché siano ormai stati dimenticati ci sono ancora 40 prigionieri rinchiusi nel carcere di Guantánamo con l’accusa di essere dei terroristi, e ancora non si conosce la loro sorte. Prima…

La banda dell’Arancia Meccanica: terrorizzò la Roma bene negli anni ’70 e ’80

A capo c’era Agostino Panetta, un ex poliziotto. Accanto a lui, Giuseppe Leoncavallo e Maurizio Verbena. Erano soprannominati ‘la banda dell’Arancia Meccanica’ per le modalità delle rapine: pestaggi, violenze, le…

Le REMS sono il futuro dei manicomi criminali, ma non dimentichiamoci che gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari erano aperti fino a cinque anni fa

Nelle Rems si sta meglio, ma Gianluigi deve ancora prendere confidenza con la libertà. Gianluigi – incontrato da L’Espresso – è uno degli oltre cinquecento pazienti che oggi sono internati nelle Rems,…