28 Ottobre 2021

OSAPPOGGI.it

NEWS FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE

Carcere di Gazzi – Ispezione di magistrati e avvocati dopo il caso S. Maria Capua Vetere

Il carcere di Gazzi non presenta criticità allarmanti: all’interno della casa circondariale messinese “si apprezza un clima, confermato dai detenuti indicativo di una conduzione professionale e particolarmente rispettosa della dignità e dei bisogni della popolazione carceraria. “

Lo affermano la sezione locale dell’Associazione locale magistrati e gli avvocati della Camera Penale Pisani-Amendolia, che dopo l’allarme lanciato dai fatti di Santa Maria Capua Vetere hanno effettuato un’ispezione alla struttura carceraria di Messina.

“ANM e Camera Penale di Messina hanno sentito la necessità di formare una delegazione per effettuare una visita congiunta – certamente senza alcun intento “ispettivo” che, peraltro, non rientrerebbe nelle rispettive prerogative – per acquisire elementi di valutazione che consentano ad entrambe le associazioni (con ben distinti ruoli) di svolgere le funzioni di sentinelle di eventuali criticità e di “qualificato” ponte di collegamento tra il mondo carcerario e l’opinione pubblica”, scrivono in una nota congiunta siglata dalla presidente di Anm Laura Romeo e dall’avvocato Bonaventura Candido, alla guida della Camera Pisani-Amendolia.

La Romeo e il sostituto procuratore Annalisa Siliotti, l’avvocato Bonaventura insieme al vice presidente Alfonso Polto e al responsabile settore carceri Domenico Andrè, sono stati ricevuti dalla direttrice Angela Sciavicco. Con loro c’era anche il presidente del Tribunale di Sorveglianza Francesca Arrigo.

La delegazione ha effettuato un visita ai vari reparti dell’istituto ed ha incontrato detenuti e rappresentanti del personale amministrativo, della Polizia Penitenziaria, degli educatori.

“All’esito (pur consapevoli delle problematiche connesse alle criticità, di questa come di tante altre strutture, e delle carenze di personale) ANM e Camera Penale ritengono di poter affermare che all’interno della Casa Circondariale di Gazzi si apprezza un clima (confermato dai detenuti) indicativo di una conduzione professionale e particolarmente rispettosa della dignità e dei bisogni della popolazione carceraria – concludono – ANM e Camera Penale (per quanto di rispettiva competenza) manterranno ferma una costante e qualificata attenzione a tutte le criticità che dovessero emergere ed assicurano sin d’ora piena disponibilità a valutare – ove necessario – l’opportunità di propri futuri interventi.”

 

 

 

Fonte: tempostretto.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: