4 Dicembre 2022

OSAPPOGGI.it

NEWS FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE

SINDACO FIRENZE ALLA CARTABIA: “Il carcere non può essere luogo estraneo alla città!”

“Visitare un carcere è un dovere per un ministro, perché in una visita ho potuto rendermi conto di quello che già sapevo, ovvero che questo è un istituto che ha tante criticità a partire dalla struttura, dai locali, per continuare con le condizioni generali che portano a situazioni di aggressioni alle forze di polizia, che sono gravi e difficili da gestire, difficoltà di vigilanza ma anche condizioni che mettono i detenuti in situazioni tali da praticare più che in altre carceri forme di autolesionismo o tentativi di suicidio”.

Queste le parole di Marta Cartabia, ministra della giustizia, dopo la visita a Sollicciano nel gennaio scorso. A invitare la ministra era stato il sindaco Dario Nardella.

“L’ho già detto molte volte – disse allora il primo cittadino – è fondamentale per la nostra città che Sollicciano non sia vissuto come un luogo estraneo alla vita della città, che si possa fare il massimo dell’investimento possibile sul reinserimento sociale dei detenuti perché possano uscire migliori, proprio per evitare che i livelli di recidiva siano alti a scapito di tutta la comunità”.

All’epoca il carcere di Sollicciano risultava anche particolarmente sovraffollato e con gravi carenze di personale. “Servono interventi strutturali per garantire dignitose condizioni di lavoro agli agenti e una detenzione che punti al reinserimento nella società. Chiediamo che possa diventare un vero luogo di riabilitazione, non di abbandono e solitudine. Il carcere non è una discarica, è un pezzo della città e del nostro Stato, ci riguarda tutti, è ora di intervenire”.

 

 

 

Fonte: lanazione.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: