24 Ottobre 2021

OSAPPOGGI.it

NEWS FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE

Scoperto all’interno di “Borgo San Nicola” con l’hashish nascosto nelle scarpe, nei guai 33enne indiano

La scoperta a opera degli agenti di Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere salentino. Interviene l’OSAPP: “Un plauso agli agenti del Corpo”.

Aveva nascosto la droga all’interno delle scarpe, ma a seguito di un controllo è stato scoperto dagli agenti di Polizia Penitenziaria e per questo è finito nei guai.

È accaduto nella giornata di ieri presso il carcere di “Borgo San Nicola” a Lecce, dove, Pr, 33enne cittadino indiano incensurato, che lavora presso una ditta, insieme ad alcuni detenuti formati è assunti, è stato “pizzicato” dagli uomini del Corpo con 130 grammi di hashish, confezionati in quattro involucri, nascosti all’interno di un vano ricavato all’interno delle scarpe. Adesso l’uomo si dovrà difendere dall’accusa di detenzione ai fini di spaccio, aggravata dall’aver commesso il fatto all’interno di un istituto penitenziario.

“I disagi all’interno del carcere di Lecce non possono più passare inosservati, chiediamo interventi risolutivi per una maggiore garanzia di tutti i diritti sanciti dalla vigente normativa totalmente disattesa”, afferma Ruggiero Damato, Segretario Regionale di OSAPP.

“Il nostro plauso continua ad andare agli uomini e donne della Polizia Penitenziaria che, con spirito di sacrificio e senso di responsabilità, garantiscono servizi e funzionalità al sistema carcerario con non comune professionalità. L’operazione posta in essere dagli agenti del Reparto di Lecce non può e non deve passare inosservata e ciò anche in ragione dell’alta competenza e delle doti professionali  non comuni  messe in campo dal comandante”, ha invece dichiarato il Pasquale Montesano, Segretario generale Aggiunto del Sindacato.

“Il nostro obiettivo – conclude – è quello di portare all’attenzione del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria e di tutte le autorità politiche la disastrosa e drammatica situazione del sistema in Puglia legata oltre al sovraffollamento alla gravissima carenza degli organici.

La regione Puglia può ospitare a pieno regime strutturale 2284 detenuti mentre allo stato ne ospita circa 3500 e registra una carenza negli organici di 300 unita, sulla questione la segreteria Generale, anche a seguito di alcune visite effettuate nei scorsi sta inviando un documento articolato nei vari punti al Capo Dap Bernardo Petralia, al Ministro della Giustizia Marta Cartabia e a tutti i Prefetti della Regione.

 

 

Fonte: leccenews24

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: