• 8 Marzo 2021 15:48

PALERMO – Ancora violenza nel carcere Ucciardone, detenuto lancia oggetto e colpisce agente

DiRedazione OSAPPoggi

Gen 23, 2021

Secondo episodio in due settimane. Un operatore di polizia penitenziaria è stato ferito da un recluso che ha lanciato un oggetto pesante.

Colpito al ginocchio con oggetto pesante da un detenuto. Un agente di polizia penitenziaria è stato aggredito intorno a mezzogiorno negli spazi comuni della nona sezione del carcere Ucciardone. L’assistente capo, 52 anni, è stato soccorso dai sanitari del 118 arrivati con un’ambulanza e portato in ospedale per accertamenti.

Secondo una prima ricostruzione, a scagliarsi contro l’agente è stato un detenuto al rientro dai colloqui con i familiari. Il recluso avrebbe lanciato qualcosa di pesante, forse un tavolino, colpendo l’agente al ginocchio. Cosa è successo lo chiarirà un’indagine interna avviata dalla direzione dell’istituto penitenziario.

“Ancora non è stato possibile – spiega a PalermoToday il direttore del carcere, Fabio Prestopino – accertare se sia stata un’aggressione o un gesto di rabbia che, accidentalmente, ha coinvolto uno dei nostri operatori. Ad ogni modo è un episodio di violenza che riteniamo grave e va represso”. Per l’agente si temeva una frattura ma gli esami hanno escluso questa circostanza, evidenziando invece un trauma giudicato guaribile in 10 giorni.

Un episodio simile si era verificato lo scorso 9 gennaio, sempre nella nona sezione del carcere Ucciardone. In quell’occasione è rimasto ferito un agente di polizia penitenzaria intervenuto per sedare una lite tra due detenuti. Ad avere la peggio è stato proprio l’operatore, ricoverato in ospedale e dimesso dopo qualche ora con 5 giorni di prognosi.

 
 
Fonte: Palermotoday.it
 

Lascia un commento