23 Ottobre 2021

OSAPPOGGI.it

NEWS FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE

DETENUTI AI LAVORI UTILI PER LA COMUNITA’ AL POSTO DEL CARCERE

Accordo con l’Ufficio di esecuzione penale esterna e il Tribunale.

Messa alla prova e lavori di pubblica utilità, il Comune di Massa stipulerà due accordo con il Tribunale e l’Ufficio di esecuzione penale esterna (Uepe) per accogliere fino a 8 persone sottoposte a queste misure che da un lato sostituiscono la pena detentiva o pecuniaria, dall’altra consentono di sospendere il procedimento penale sempre in accordo con il giudice e il pubblico ministero.

In entrambi i casi, si tratta di mettersi a disposizione della collettività. Prestazioni non retribuite che devono dare un servizio a tutta la comunità e dall’altro attivare magari un percorso di riabilitazione e riavvicinamento alla società civile per chi si sia trovato a commettere un reato, non di grave entità.

Il Comune di Massa aderirà quindi ai due strumenti, stipulando idonee convenzioni con enti o associazioni che, unitamente all’Uepe, possano dare concretezza allo svolgimento della nuova misura della prestazione di lavoro di pubblica utilità.

Il Comune di Massa sarà disponibile ad accogliere, in contemporanea, fino a 5 persone ammesse ai lavori di pubblica utilità e 3 per la messa alla prova. I settori in cui potranno essere utilizzate queste persone sono la tutela del patrimonio ambientale e culturale, la manutenzione delle aree di verde pubblico, eventuale tutela e manutenzione del patrimonio comunale o altre attività per il settore lavori pubblici.

 

 

Fonte: lanazione.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: