17 Settembre 2021

OSAPPOGGI.it

NEWS FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE

CARCERE PESARO – Gli agenti restano dentro per protesta

Gli agenti della polizia Penitenziaria da oggi si sono autoconsegnati nella Casa Circondariale di Pesaro.

La protesta annunciata lo scorso 30 agosto, inizia oggi con l’autoconsegna, ovvero: gli agenti che stanno protestando, dopo il loro turno di lavoro, restano in carcere senza tornare a casa dalle proprie famiglie.

La protesta nasce, spiega una nota dei sindacati della Polizia penitenziaria, “perché vi è un’Amministrazione Penitenziaria locale, regionale e nazionale, sorda alle legittime proteste dei manifestanti”. In particolare i sindacati chiedono “il potenziamento dell’organico per il rispetto dei turni di lavoro ed un trattamento dignitoso”, e denunciano “la pessima gestione del personale e dell’Istituto del tutto individuale e in controtendenza con gli sviluppi tecnologici che oggi permettono di diminuire i carichi lavorativi e aumentare i livelli di sicurezza, pur garantendo tutte le funzionalità dell’Istituto.

È una situazione inaccettabile – continua la nota – e quello che viene percepito è che l’Amministrazione Penitenziaria, per quanto riguarda l’Istituto pesarese, abbia cercato di risolvere un problema ponendone un altro maggiore, costringendo il personale di Polizia a scegliere tra l’avere una Direzione e la propria sicurezza individuale. Ci sono state continue aggressioni, verbali e fisiche, tre o quattro solo negli ultimi giorni.

La casa circondariale di Pesaro è diventata il contenitore di buona parte dei detenuti psichiatrici o ritenuti tali, violenti e di più difficile gestione e la struttura non è adeguata per questo”.

 

 

 

Fonte: ilrestodelcarlino.it – Davide Eusebi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: