Riallineamento corsi Vice Ispettore post-Riordino
Home > BLOG

 

BLOG

Riallineamento corsi Vice Ispettore post-Riordino  

Autore: Leo Beneduci
17/05/2019


In merito alle doglianze di mancato riallineamento nell'apposito tavolo paritetico dei colleghi/e appartenenti al ruolo degli ispettori, che hanno frequentato i relativi corsi di formazione dal 2000 ad oggi si forniscono le seguenti informazioni:

1) il tavolo paritetico al Dap (Amministrazione e Sindacati) di recente istituito è un organo meramente consultivo, utile nell'ambito delle proposte al tavolo generale (tecnico-strategico) tra le Amministrazioni di Polizia e della Difesa per le modiche al Riordino delle Carriere di cui al D.l.vo 29 maggio 2017, n.95;

2) nell'ambito di tale tavolo paritetico l'O.S.A.P.P., benché non verbalizzato dal Dap lo scorso 8 maggio (sic!), al pari di altri sindacati, oltre a ribadire l'esigenza di un ruolo unico agenti-assistenti-sovrintendenti (con avanzamenti per esclusiva anzianità e ferme restanti la riduzione degli anni utili a partire da quelli tra agente e agente scelto), per i concorsi da Vice Ispettore post-Riordino del 1995, ha rinnovato la richiesta di riduzione da 7 a 5 anni dell'anzianità di servizio per l'avanzamento da Ispettore a Ispettore Capo;

3) la richiesta di riduzione di 2 anni dell'anzianità da Ispettore a Ispettore Capo riguarda tutti i corsi post-riordino del 1995 e, quindi, anche l'ultimo corso dei 970, ed era comunque già contenuta nel documento unitario sottoscritto il mese scorso da tutte le OO.SS. partecipanti al tavolo;

4) nella riunione del tavolo paritetico dello scorso 8 maggio i rappresentanti di Parte pubblica hanno a loro volta indicato il fatto che secondo le indicazioni del tavolo tra tutte le Amministrazioni (tecnico-strategico) tale riduzione non sarebbe stata possibile, atteso che l'abbassamento di 2 anni, in Polizia di Stato, Carabinieri etc. etc., come da noi, ha avuto luogo solo per i concorsi banditi a cavallo del Riordino delle Carriere del 1995 (D.lgs 200/1995 per la Polizia Penitenziaria) e non per i successivi;

5) un parziale correttivo a tale mancato riallineamento, come emerso sempre nella riunione dell'8 maggio, potrebbe riguardare l'anticipazione della decorrenza giuridica della nomina a Vice Ispettore, sempre per i corsi post-Riordino del 1995, dall'inizio e non alla conclusione del relativo corso, con un guadagno quindi anche economico (per le qualifiche di Ispettore, Ispettore Capo e Ispettore Superiore...), a seconda della durata del corso da 6 a 18 mesi. Ovviamente la discussione e i conseguenti risultati sono da ritenersi tuttaltro che conclusivi (se ne parlerà anche nel tavolo convocato per il prossimo 29 maggio), per cui si fa riserva di ulteriori aggiornamenti;

6) sempre riguardo alla citata anticipazione di 2 anni, occorre comunque evidenziare che sono stati intentati, in periodi passati, numerosi ricorsi al Tar con esito sfavorevole per tutti.

Tanto si riteneva doveroso chiarire rispetto alle notizie parziali o del tutto errate diffuse in alcuni ambiti, a significare che l'O.S.A.P.P. proseguirà comunque, nel tavolo paritetico indicato come presso le altre sedi-autorita' deputate, in ogni azione di tutela e di valorizzazione di ciascun Ruolo-qualifica della Polizia Penitenziaria.



I Vostri commenti
Commenti dei lettori

Nessun commento trovato.



Commenti dei lettori  INVIA IL TUO COMMENTO

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

Il seguente campo NON deve essere compilato.


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Tuo IP: 54.210.158.163