Francesco Basentini: coraggioso, onesto, deciso!
Home > BLOG

 

BLOG

Francesco Basentini: coraggioso, onesto, deciso!  

Autore: Osservatore dipartimentale
11/12/2018


Coraggioso, onesto, deciso! Il nuovo Capo DAP Francesco Basentini pare proprio che ce le abbia tutte le qualità per traghettare l’amministrazione nel 21° secolo, eppure …

Eppure pare proprio caduto preda del suo stesso personaggio di persona coraggiosa, onesta, decisa.

A molti ricorda lo stesso piglio di quel Nicolò Amato, che negli ultimi anni della sua amministrazione (e sottolineo “sua”) aveva visto qualcosa che nessuno vedeva e parlava di “carcere della speranza” improntato alle correnti più progressiste, mentre, nello stesso momento, aveva maturato gli strumenti e le capacità per conoscere ogni angolo delle carceri e utilizzava le sue informazioni per gestire la sua amministrazione senza alcun contraddittorio.

All’epoca infatti, la smilitarizzazione del Corpo degli Agenti di Custodia era fissata sulla carta, ma ancora doveva realizzarsi davvero e anche quei giovani sindacalisti che avevano iniziato ad affacciarsi, erano ancora considerati inesperti.

Ma Nicolò Amato c’aveva messo anni per arrivare a quel livello.

Basentini forse ha bruciato i tempi. Molte delle sue “soluzioni” che ha diramato urbi et orbi qualche giorno fa, personalmente, le ritengo condivisibili, anzi, necessarie. Come quella della rotazione dei direttori nelle carceri: non è possibile pensare di lasciare la stessa persona a dirigere un istituto per decenni, altrimenti quell’incarico si trasforma in altro, quel carcere non sarà più una sede dell’amministrazione penitenziaria che dipende dal ministero della giustizia e quindi dallo Stato, ma diventa altro.

Ma Basentini ha voluto agire dall’alto come un Amato degli ultimi anni. Sottovaluta i suoi interlocutori e i mezzi che oggi, a quasi trent’anni dalla smilitarizzazione degli Agenti di Custodia, hanno a disposizione.

Se davvero voleva migliorare l’amministrazione penitenziaria e le condizioni di vita e di lavoro dei suoi amministrati, avrebbe dovuto iniziare anche dal basso, trovando consenso nelle migliaia di persone oneste che speravano in un cambiamento dalla politica che ha “partorito” lo stesso Basentini.

Invece continua a testa bassa per la sua strada, incurante degli ostacoli e dei tranelli. Sembra proprio alla ricerca di un muro, oppure di una cortina fumogena.



I Vostri commenti
Commenti dei lettori

Nessun commento trovato.



Commenti dei lettori  INVIA IL TUO COMMENTO

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

Il seguente campo NON deve essere compilato.


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Tuo IP: 3.80.38.5