Collega suicida: nessuna dichiarazione, ora agiscano Ministro, Sottosegretari e Capo DAP
Home > BLOG

 

BLOG

Collega suicida: nessuna dichiarazione, ora agiscano Ministro, Sottosegretari e Capo DAP  

Autore: Leo Beneduci
05/01/2019


Questa volta per il suicidio del Collega di ieri non ci saranno nuove dichiarazioni, almeno da parte mia, su stress e demotivazione e sulla solitudine in cui questa Amministrazione e questo Stato lasciano chi indossa una divisa e porta ogni giorno a casa, possibilmente senza angosciare compagni e figli e quindi restando in silenzio, la consapevolezza di svolgere un lavoro fondamentale e pressoché unico per la Collettività pur non contando assolutamente nulla, se non per la colpa grave di essere un poliziotto che a volte ti fanno pagare.

Ma il non voler dichiarare alcunché e lasciare che altri dicano le cose di sempre e che sempre si diranno, per qualche ora e poi basta, fino alla prossima volta, non significa che Noi non sappiamo e non conosciamo le responsabilità di chi comanda e dispone della vita dei Colleghi senza interessarsene veramente, ovvero di chi comanda e dispone della Polizia Penitenziaria ignorando che è un Corpo di Polizia dello Stato e che in quanto tale necessita di organizzazione, di condivisione di valori e idee, di dignità del ruolo e di pubblico riconoscimento.

Per quanto ci riguarda, sui suicidi dei Colleghi e sulle botte ricevute, come sulle quotidiane e ingiustificate offese nel carcere e fuori, siamo oltremodo stanchi di piangere e di vedere piangere i nostri cari e chi ci vuole bene.

E' ora, quindi, che questo Stato e questa Amministrazione, che questi Ministro, Sottosegretari e Capo Dipartimento, se tali vogliono continuare a farsi considerare ed esserlo nei fatti e non solo nelle parole, come purtroppo ancora accade, inizino a lavorare sulla prevenzione seria ed efficace, nonché sulla reale tutela dell'incolumità fisica di chi, come i Poliziotti Penitenziari, anche in carcere, opera in silenzio e con sacrificio per ottenere una Società migliore ed un futuro di civile e pacifica convivenza per i nostri figli.



I Vostri commenti
Commenti dei lettori

Nessun commento trovato.



Commenti dei lettori  INVIA IL TUO COMMENTO

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

Il seguente campo NON deve essere compilato.


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Tuo IP: 54.236.246.85